In cucina con MG

Pan meino

Pan meino

In occasione del 23 Aprile, giorno di San Giorgio protettore dei lattai, vi propongo di preparare il Pan meino conosciuto anche come pan de mej.
Il pan meino è un dolce tipico della cucina milanese. Il suo nome deriva dalla parola miglio. La farina di miglio veniva utilizzata dai contadini in antichità per panificare.
Per tradizione questo dolce veniva preparato il 23 Aprile.L’usanza risale all’800 quando il pan meino si gustava con la panna regalata dai lattai che in quell’occasione festeggiavano il rinnovo dei contratti del latte.
La ricetta si è poi modificata nei anni e ora è consuetudine prepararlo con una miscela di farine di mais e di grano.

Ingredienti per 10 Pan meino

70 gr di farina di mais fioretto (grana grossa);
200 gr di farina di mais fumetto (grana fine);
130 gr di farina 00;
3 uova;
100 gr di zucchero;
120 gr di burro;
1 bustina di lievito;
Latte q.b.;
2 cucchiai di fiori di sambuco;
zucchero vanigliato;

Prendiamo il burro e lo andiamo ad ammorbidire a bagno maria per qualche minuto.
Togliamolo dal fuoco e lasciamolo raffreddare.
In una ciotola mettiamo le uova e lo zucchero e le lavoriamo con una frusta fino ad ottenere un composto spumoso.
Aggiungiamo ora il burro ammorbidito al composto di uova e zucchero e mescoliamo fin quando il burro non si sarà ben incorporato.
Uniamo in una ciotola la farina di grano, la farina di mais a grana fine e il lievito.
Quindi andiamo a setacciare la miscela di farine nel composto di uova e burro.
Aggiungiamo anche 1 cucchiaio di fiori di sambuco essicati.
Amalgamiamo bene il composto che inizierà a prendere consistenza.
Infine uniamo la farina di mais a grana grossa e un pizzico di sale.
Lavoriamo il preparato. Se dovesse essere troppo duro aggiungiamo 50 ml di latte.
Scaldiamo il forno a 180°.
Prendiamo una leccarda da forno e rivestiamola con un foglio di carta forno.
Ora con le mani umide andiamo a formare delle palline che andremo poi ad appiattire creando dei cerchi di circa 8 cm di diametro. Appoggiamoli nella teglia e mettiamoli ben distanziati.
Copriamo con zucchero semolato, con zucchero a velo e i fiori di sambuco.
I fiori di sambuco possono essere sostituiti con dei semi di anice oppure con l’essenza di fiori di sambuco.
Inforniamo per circa 20 minuti



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial